Premessa

Non so chi di voi tenga un blog come si prepari i posts tosti…

Visto che questo per ora vuole essere un blog impegnato e tematico per quanto possibile, ( adesso sono queste le mie priorita’ )
… scrivere posts e’ un processo in due fasi:

  • trovo delle fonti interessanti e le annoto su un nuovo post o le aggiungo ai draft esistenti
  • scelgo un tema per il post in base anche ai riferimenti che ho inserito e salvo il tutto come draft
  • quando ho tempo scelgo il post sull’argomento che mi ispira o che voglio approfondire o che semplicemente mi serve sapere e leggendo per bene le fonti scrivo il post e lo pubblico

Ora questo per ora e’ il mio metodo e ultimamente per fare certi posts vista anche la complessita’ dei temi mi ci vuole piu’ tempo del previsto: la cosa forte pero’ allo stesso tempo e’ che scrivendo il post su un dato argomento mi “entra” dentro molto di piu’ rispetto ad una semplice lettura di sfuggita…
Quindi oltre che per voi e’ un buon modo di imparare cose nuove testando anche le idee che vengono in mente con un pubblico ipotetico…

Questo e’ uno dei motivi per cui tengo un blog, oltre che a sperimentare…e provare sulla pelle alcune tecnologie…

Questo e’ il motivo per cui in questo periodo saro’ molto tecnico: devo finire la tesi :)

Semantic Web e dintorni… un bel caos?

Allora due parole stavolta non tecniche su sensazioni varie…

A breve faro’ un post dedicato alla frustazione di alcuni importanti esponenti del mondo RDF et similia rispetto alla fattibilita’ del progetto o meglio della visione del Semantic Web…

Intanto metto le mani avanti: inizia ad esserci una certa tendenza a distaccarsi da tale visione anche per motivi puramente pragmatici…Infatti le basi di tale visione iniziano ad essere abbastanza mature per essere usate ANCHE al di fuori di tale progetto…

Questo sia per verificarne la “buona” natura degli strumenti stessi sia per dimostrare che certi tools possono aiutare in ambiti inaspettati rispetto a quelli in cui sono nati e progettati…

Sara’ uno dei miei scopi: far capire a me stesso e a voi che leggete queste righe in pratica alcuni possibili vantaggi immediati di tutto questo parlare…
Sarebbe ora no?

Questo e’ un po’ il quadro della situazione…
E poi chissa’ che si possa fare un po’ di ferie…

La sensazione a pelle e’ un po’ quella che si puo’ vedere nella divisione dei movimenti Free Software e Open Source: in questo caso in realta’ e’ meno coinvolgente e all’atto pratico molto piu’ conveniente ma l’idea e’ quella…

La cosa importante e’ intanto preparare il terreno ad RDF o ad estrazioni di dati RDF-compatibili.. e il primo passo anche nella visione verra’ fatto…
In un modo o nell’altro… :)