Dopo ben tre anni, ho concluso il mio incarico come corrispondente per l’Italia dell’ePSI Platform, perchè il progetto europeo ha finito il suo ciclo, e verrà inglobato nel nuovo European Data Portal in forme ancora non del tutto ben delineate.

Tre anni che sono passati davvero in un batter di ciglia.

Come ho già accennato anche su SOD, ho pubblicato qualche giorno fa il mio ultimo blog post per la piattaforma.

Screenshot della schermata dell'ePSI Platform
-> Where are we going regarding Open Data in Italy?

Lo riprendo qui, ma lo trovate anche su Medium in ogni caso.

Continua a leggere

Qualche settimana fa ho pubblicato su Pionero un primo resoconto sull’apertura dei dati del Big Data Challenge di Telecom Italia, ora segnalato anche sull’ePSI Platform.
Il tema sarà oggetto di altri approfondimenti, ma intanto questo è un ottimo spuntino dal quale partire :)

Non è la prima volta che il tema dei Big Data è oggetto di approfondimenti in questa testata, e la stessa cosa vale per il tema degli Open Data. Capire poi quando e se questi due argomenti si tocchino, è oggetto di discussioni ed incompresioni anche in giro per la Rete.

Ora però, è tempo di sfatare un mito: questi due insiemi si parlano davvero, e non solo potenzialmente.
Ora ci sono alcuni datasets “Big Data” rilasciati come Open Data, e riutilizzabili per qualsiasi scopo, liberamente. Sono diventati qualcosa che abbiamo chiamato “Open Big Data”.

Continua a leggere

Recently the municipality of Bologna has released an app to visualize Open Data datasets related to the council’s real estate property which is unused.

In the map, people may consult three kinds of properties: unused buildings (i.e. those that dont satisfy legal requirements are impracticable or are not large enough for public use), commercial buildings (with position and description) or buildings of value (with expected council’s interventions). The viewers can also suggest their own ideas for the possible usage of these buildings directly to the municipality, using this email address: spazi@comune.bologna.it.

Data used is available on dati.comune.bologna.it, the official Bologna Data portal. (three datasets are involved, one is on impracticable unused buildings, one on unused buildings to value and another one on unused commercial buildings).

It’s an important effort to make people more self-conscious about their own place and their own city. But there is a risk: there is a lot of fragmentation of efforts and initiatives. We, as Italians, already know it: it’s a typical Italian issue.

Continua a leggere

Matteo Brunati

Sono un appassionato di tutto quello che ha relazione con la Rete, specie al confine tra tecnologia e società. Open Data e Linked Data sono nuovi livelli di un bene comune digitale, oggi riusabile come se fosse un Lego.
La società dei dati, anche con l’hype dei Big Data, mi affascina: ma serve maggiore riflessione condivisa.


Community Manager @ SpazioDati, su Dandelion API e Atoka.


Trento