Un fiocco che cade.
Luci e colori che sfrecciano e che lampeggiano nei nostri occhi, sfocati.

I fanali delle auto, lucciole moderne del nostro tempo.

Una musica soft, che circonda quello che si vede, uno sguardo a volo d’uccello, in antitesi con la malvagita’ che viene raffigurata.

Vita, morte, superficialita’ e amore. Il male e il bene del nostro tempo.
Intrecciati in un vortice che cattura dall’inizio alla fine.

Questo e’ Crash - Contatto fisico. Emozione, confusione..

Locandina film Crash - contatto fisico

You think you know who you are. You have no idea.

Fa pensare. Ad un mese dal Natale, e’ uno battito di ciglia, uno sguardo sul nostro mondo.
Sulle sue diversita’, sulle sue bellezze e sulle sue bassezze.

Arte, ecco cos’e’.

Nel clima di consumismo che va crescendo, e’ l’emozione che non ha prezzo.
La conoscenza. La condivisione.

La conversazione e lo scambio. Anche di idee.
Perche’ alla fine abbiamo tutti qualcosa in piu’.

Qualcosa di immateriale. Qualcosa che non puo’ non essere arte.
Cosi’ come leggere i blog, partecipare alla conversazione collettiva.
Essere parte di qualcosa.

Un gioco a somma non zero.
Ne usciamo tutti vincitori.

Pieni di contraddizioni,di bassezze e di inesplicabili altezze.
Questo siamo. E a volte fermarci, per guardare questo quadro di estrema complessita’, e’ impagabile.
E’ poesia potersi leggere l’un l’altro.
Nelle nostre nicchie di interessi, nei nostri piccoli mondi.

Un’altalena. Che dondola piano, a volte accelera.
Che non si ferma mai.

Commenta e condividi

Statale 60 o Interstate 60 e’ un piccolo capolavoro: se volete un paio d’ore di pura follia lasciatevi andare e percorrerete questa favolosa statale 60… dove fantasia, realta’, passato e futuro si confondono…

Given an infinite universe and infinite time, all things will happen. That means that every event is inevitable, including those that are impossible.
And it’s as good an explanation for all of this as anything else.
Now, a lot of stories start in bars, so that’s where we’re going to start this one. Not because I was there - I wasn’t. But because it’s a damn good introduction to a very unique… fellow.

E’ una boccata d’aria fresca che fa riflettere sul come fare le scelte importanti della nostra vita, e sulle scelte che creano percorsi infiniti nel nostro futuro.

Il film e’ intriso da una sottile ironia e le storie sono particolarmente strane da lasciare lo spettatore immerso in un alone di puro divertimento, e di spunti non indifferenti.

Un film che fornisce molte risposte in un modo creativo come non ne vedevo da tempo: lo consiglio soprattutto a quelli che vogliono sfuggire alla banalita’ della maggior parte dei lungometraggi oggi in circolazione e che vi colpira’ certamente.

Commenta e condividi


Product Image: Il Mercante di Venezia


My rating: 5 out of 5




Da profano di Shakespeare non conoscevo la storia, e forse e’ un bene per gustarsi ancora di piu’ il film..

Ma posso dire una cosa: a me “Il mercante di Venezia“ e’ piaciuto molto…
E lo si puo’ intuire dal punteggio dato :)

Chiaramente i dialoghi soprattutto all’inizio possono spaesare, ma poi una volta immersi.. vi assicuro che vi ritroverete a vostro agio… a tratti risulta divertente e ironico, e mai stancante..

E’ che non siamo abituati ad un linguaggio del genere…

Il cast e’ d’alto rango e abbiamo un Al Pacino veramente ben inserito nella parte… e’ uno dei grandi attori che il cinema non puo’ dimenticare… e in effetti il suo ruolo di ebreo e’ molto approfondito: le espressioni facciali che riesce a trasmettere poi sono qualcosa di imperdibile..

Anche Jeremy Irons non scherza comunque nel ruolo del cristiano caritatevole prima ricco e poi sul lastrico.. che rischia la vita per l’amico Bassano…

Le musiche e la regia sono molto buone e riescono a coinvolgere molto bene lo spettatore.. pur essendo un’opera shakespiriana il film non risulta mai troppo lento, e mantiene un ottimo ritmo e suspence anche nei momenti tranquilli…

La parte piu’ coinvolgente e’ certamente la fine dinanzi al Doge dove si raggiunge il climax… chi vincera’ la legge o la misericordia?

La penale per il termine scaduto del pagamento dovra’ essere eseguita?

Credo che sicuramente sara’ difficile uscire dalla sala scontenti o delusi…

A meno che uno non si aspetti un semplice action movie…

Commenta e condividi

  • Pagina 1 di 1

Matteo Brunati

Sono un appassionato di tutto quello che ha relazione con la Rete, specie al confine tra tecnologia e società. Open Data e Linked Data sono nuovi livelli di un bene comune digitale, oggi riusabile come se fosse un Lego.
La società dei dati, anche con l’hype dei Big Data, mi affascina: ma serve maggiore riflessione condivisa.


Community Manager @ SpazioDati, su Dandelion API e Atoka.


Trento